Su

U20, alla fine la spunta l’AN Brescia contro una tostissima Brescia Waterpolo

Under 20, il titolo lombardo parla bresciano al 110 per 100: nella finale tutta in famiglia tra An Brescia (guidata da Enrico Oliva) e Brescia Waterpolo (allenato da Aldo Sussarello), a spuntarla è stata l’An che si è imposta per 5 a 4. Vittoria di misura per i ragazzi di Oliva, a dimostrazione di un grande equlibrio delle forze in acqua, e di una notevole crescita del movimento pallanuotistico bresciano. Brava l’An a partire con buona efficacia davanti alla porta avversaria e poi a resistere alla decisa reazione della formazione di Sussarello; riguardo al Bs Wp, da elogiare la tenacia e lo spirito combattivo, mai venuti meno, neppure quando – a più di tre quarti di match – il tabellone dava un più 4 (5-1) per l’An. Al di là dei dettagli dell’incontro, la sfida ha messo in evidenza la qualità del progetto di sviluppo della pallanuoto biancazzurra, iniziativa partita due anni or sono e che vede un unico staff tecnico – guidato da Sandro Bovo – al servizio delle due società. Per l’An, il primo posto regionale vale il passaggio al raggruppamento nazionale elite, mentre il Bs Wp proseguirà nel girone nazionale di seconda fascia.

 

“Nei primi due tempi – dichiara coach Oliva – abbiamo giocato bene sia in attacco che in difesa. Poi abbiamo dovuto fare i conti con il ritorno del Bs Wp e gli sforzi difensivi ci hanno fatto perdere lucidità in avanti. Comunque, aver disputato la finalissima con entrambe le squadre del nostro vivaio è stata una bella soddisfazione e complimenti a tutti i ragazzi che hanno onorato la sfida con impegno e serietà”.

 

“Ritengo che la vera vittoria sia quella del progetto che ha visto unire i settori giovanili bresciani- queste le parole del tecnico Sussarello -: ventisei nostri atleti che si giocano il titolo di Lombardia, direi proprio che non è poca cosa. Andando al match, tatticamente è stata una gara quasi impossibile perchè era come giocare contro noi stessi. Alla fine, però, è venuta fuori una partita vera, meritatamente vinta dal gruppo di Olly. Adesso entrambe le squadre continueranno il processo di crescita nei due gironi nazionali”.

Nessun commento

Scrivi un commento