Su

Nonostante l’ottima partita, non arrivano punti contro Bologna

Al Brescia Waterpolo, una buona performance, contro un avversario di qualità, non basta a conquistare punti: a Mompiano, nella ventunesima e penultima giornata di A2 maschile, la squadra di Aldo Sussarello viene superata 6 a 5 (2-1, 0-0, 3-2, 1-2, i parziali) dal President Bologna, mancando l’obiettivo di tenersi in corsa per la salvezza diretta.

 

Dovendo fare a meno di pedine di rilievo come Gabriele Tortelli (rottura del timpano) e di Samuel Pietta (problemi di lavoro), di fronte a una delle prime della classe (in attesa del resto dei risultati, la vittoria consente ai bolognesi di salire in terza posizione scavalcando l’Ancona), il Bs Wp gioca con intensità e notevole attenzione difensiva, dimostrando di valere il livello degli ospiti; con vari elementi di collaudata esperienza, il President trova la via le gol solo in superiorità e su rigore, però, in attacco, il sette bresciano non riesce a concretizzare il volume di gioco prodotto. In particolare, a stentare è l’uomo in più dei padroni di casa (due su nove il dato complessivo), con gli unici centri che arrivano negli ultimi quattro minuti del match, e con l’ultimissima palla (giocata a 5 secondi dalla fine) che, ancora in superiorità, si ferma sullo spigolo della traversa.

 

«Bologna è un’ottima formazione e sapevamo che sarebbe stato difficile – commenta il portiere biancazzurro, Francesco Massenza Milani -; inoltre, eravamo senza due giocatori di peso come Gabriele e Samuel, per cui il compito era davvero complicato. Alla fine è saltata fuori una prova che, per me, complessivamente è stata positiva, risultato a parte ovviamente. In difesa, abbiamo lavorato bene, sui due metri siamo stati piuttosto efficaci, e i gol subiti sono arrivati solo quando eravamo in meno. È un peccato, almeno un punto ci poteva stare, è mancata solo un po’ di cattiveria sotto la porta avversaria».

Nessun commento

Sorry, the comment form is closed at this time.