Su

Niente da fare contro la bestia nera Ancona: Brescia ko 14-7

Due sconfitte lo scorso anno, un pareggio e un ko in questa stagione: Ancona rimane la più classica delle bestie nere per Brescia Waterpolo, caduta ieri 14-7 alla Piscina Passetto. Un risultato bugiardo, maturato solamente nell’ultimo periodo, conclusosi 5-1 per i padroni di casa. Per tre quarti si è trattato di un match in cui i nostri hanno dimostrato, ancora una volta, di potersela giocare con qualsiasi compagine del girone Nord della Serie A2, anche se ora il penultimo posto, a causa della vittoria di Sori su Padova, dista ben cinque punti. Cinque, un numero importante nella cronaca del match: era la metà del terzo periodo e Maitini impattava sul 5-5, completando il break di 2-0 Brescia. Ma da lì il blackout: controbreak di 4-0 per i padroni di casa e gara in ghiaccio.

 

Primo tempo all’insegna dell’equilibrio: 2-1 nei primi otto minuti (Spadoni, Gianazza e Cardoni la successione delle reti), 3-3 nei secondi (Vannini, due volte Spadoni, Zugni, Cardoni, Vannini), per il 5-4 Ancona sui cui si andava al riposo. Maitini realizzava il gol del 5-5 in apertura di terzo periodo, ma i padroni di casa piazzavano un break di 4-0 per allungare sul 9-5. Vannini riduceva il divario in chiusura di parziale, ma negli ultimi otto minuti Ancona chiudeva definitivamente la contesa con un pesantissimo break di 5-0. Il gol di Maitini serviva solamente a definire il risultato finale.

 

VELA NUOTO ANCONA 14

BRESCIA WATERPOLO 7

 

Ancona: Santini, Pugnaloni, Spadoni 4 (2 rig.), Pantaloni, Baldinelli, Delle Monache, Simo, Messina 1, Perciballe, Bartolucci 1, Sabatini, Pieroni 5, Cardoni 3. All. Pace

 

Brescia: Voltolini, Scropetta, Zugni 1, Tononi, Maitini 2, Vannini 3, Tortelli, Di Rocco, Gianazza 1, Laurini, Dalla Bona, Zanetti, Gianazza. All. Sussarello

 

Arbitri: De Girolamo e Petronilli

 

Parziali: 2-1, 3-3, 4-2, 5-1

 

Note: Espulso Zugni (B) per proteste nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Vela Nuoto Ancona 2/11 + 2 rigori; Brescia Waterpolo 1/5. Spettatori 150 circa.

Nessun commento

Scrivi un commento