Su

Niente da fare: a Mompiano passa Genova per 8-3

Contro una solida Crocera Stadium, il Brescia Waterpolo paga (caro) la differenza d’esperienza con gli avversari: a Mompiano, nella settima giornata di A2 maschile, la squadra di Aldo Sussarello soccombe per 8 a 3 (1-0, 1-2, 3-1, 3-0, i parziali) davanti al team genovese. Intraprendente e determinato, il Bs Wp parte con il giusto passo tenendo testa a una formazione completa in ogni reparto e scesa in acqua per mettere alla frusta il giovane gruppo bresciano; per metà gara, i valori in campo rimangono in perfetto equilibrio, con le difese a prevalere in modo netto sui rispettivi reparti avanzati (al cambio di panchine, 0 su 3 le superiorità dei biancazzurri, 0 su 1 quelle dei liguri).

 

Con l’inizio del terzo periodo, alcune sviste (sia in copertura che sotto la porta avversaria) fanno perdere un po’ di tranquillità ai padroni di casa e, pian piano, lo sorti dell’incontro girano a favore della Crocera che, oltre a una maggiore concretezza in attacco, dimostra di adattarsi meglio a una condotta arbitrale che, azione dopo azione, si fa sempre più permissiva, con tante “mani addosso” lasciate correre senza nemmeno un fallo semplice.

 

«Anche oggi è andata male – commenta il presidente del Bs Wp, Gianluca Fiorese -, ma i ragazzi ce la mettono tutta, l’impegno e la voglia non mancano, anzi, però non riusciamo ad ingranare. Sono convinto che si tratti di stare tranquilli, dobbiamo aver fiducia e trovare la serenità che occorre per fare risultato. Venendo più nel dettaglio riguardo alla partita odierna, avevamo di fronte una buona squadra che è stata pronta a scavare il solco quando, al cambio di campo, noi siamo andati in difficoltà e questo anche per una condotta arbitrale che ha cominciato a permettere un gioco più pesante».

Nessun commento

Scrivi un commento