Su

Ecco il 2016 di Brescia Waterpolo…un anno da ricordare!

Anche in casa Brescia Waterpolo gli ultimi giorni dell’anno fanno scattare il momento dei bilanci, il momento in cui tiri le somme di quanto fatto nei dodici mesi alle tue spalle e tracci le linee guida, ma anche le speranze e le aspettative di quelli che hai davanti.

 

Bilanci non possono che essere positivi per la nostra Prima Squadra, se consideriamo che l’anno che si avvia alla conclusione ha segnato il ritorno nella Serie A2 di pallanuoto e la vittoria di un campionato, quello di Serie B, sempre insidioso e comunque ricco di ottime compagini.

 

Un 2016, se vogliamo “dare i numeri”, in cui Zugni e compagni hanno disputato 24 partite (di cui 20 in Serie B e 4 in Serie A2), vincendone 18 (17 in Serie B, una in A2) e perdendone 6 (3 in Serie B, 3 in A2). Un 2016 che ha preso il via nel mese di gennaio con la prima giornata del terzo campionato nazionale di pallanuoto: era il 23 del primo mese dell’anno e alla Piscina Lamarmora toccava a CUS GEAS Milano bagnare l’esordio della Società del Presidente Gianluca Fiorese, che si concludeva con una sofferta, ma per questo ancora più preziosa, vittoria con il punteggio di 9-8!

 

Era solo la prima di sei vittorie consecutive: arrivavano, infatti, i successi a Como (9-5), in casa contro Fondazione Bentegodi (12-8), a Padova contro Aquaria (11-5), in casa contro Pallanuoto Como (8-7) e nella Piscina di Ravenna (10-7). Poi il primo stop in campionato (7-10), contro quella Ancona che renderà la vita difficile ai giovani ragazzi di coach Aldo Sussarello fino alla fine del torneo. Ma la marcia riprendeva subito e il girone di andata si chiudeva subito con i successi a Modena (11-9) e in casa contro Monza (9-4), che lanciavano Brescia in vetta solitaria della classifica.

 

Lo spartito rimaneva identico anche nel ritorno e Brescia inanellava altre sei affermazioni: a Milano (6-5), in casa contro Como (12-7), nella Piscina di Fondazione Bentegodi (17-7), in casa contro Aquaria (11-5), nella Piscina di Pallanuoto Como (9-7) e in casa contro Ravenna (16-6). Poi, come nel girone di andata, il semaforo rosso arrivava, dopo otto vittorie consecutive, contro Ancona (7-9), che riduceva le distanze in classifica. Ma che la settimana successiva perdeva a Como, mentre Maitini e compagni tornavano al successo contro Modena (7-6) e potevano festeggiare il primo posto matematico con un turno di anticipo. Turno che vedeva i nostri perdere a Monza (8-5)  in un match ormai ininfluente.

 

Era quindi tempo di playoff, che mettevano di fronte Brescia a Rari Nantes Arenzano. Una squadra ligure, compagini sempre di grande tradizione ed esperienza, si frapponeva al ritorno in Serie A2. La tensione era palpabile. Ma i nostri erano pronti e sabato 5 giugno si portavano a casa una bellissima Gara 1 con il punteggio di 8-6! Bisognava aspettare una settimana per Gara 2, la rivincita: che infatti, come dice la parola, vedeva i nostri vincere nuovamente (8-3) e conquistare una straordinaria promozione in Serie A2 (nell’immagine la fotografia con la maglia celebrativa). Era il 12 giugno, una data che entrava di diritto tra i momenti più importanti nella storia di questa Società.

 

Il resto fa parte di un passato molto recente. Il campionato di Serie A2 ha preso il via sabato 26 novembre con la sconfitta in quel di Padova (15-9). Brescia non riusciva a trovare il primo successo della stagione in casa contro Lavagna (5-8) e nella Piscina di Bologna (12-5). Primo successo in Serie A2 che arrivava, invece, nella sfida casalinga contro Chiavari (10-7) di sabato 17 dicembre.

 

Un’altra data storica, in attesa di un 2017 che ripartirà con il match contro Ancona (per la serie “conti in sospeso”) del 14 gennaio e che siamo sicuri regalerà altre soddisfazioni a tutta la nostra Prima Squadra! Forza Brescia Waterpolo!

 

Davide Antonioli

Nessun commento

Scrivi un commento