Su

Domani a Torino per gara2, con la consapevolezza di potercela fare

Recuperare fino all’ultima delle energie disponibili e prepararsi a scendere in acqua nella piena convinzione di potercela fare: in casa Brescia Waterpolo, è questo lo stato d’animo in vista della trasferta a Torino, per la sfida con la Dinamica – domani, alle 19.30 – nella gara di ritorno della finale dei playoff di serie B maschile. A Mompiano, tra il gioco pesante degli avversari e una condotta arbitrale poco comprensibile e di scarsa tutela, la squadra di Aldo Sussarello non è riuscita ad esprimere il proprio potenziale e il team piemontese è stato abile ad approfittarne per fare suo il risultato.

 

Adesso, Zugni e compagni sono pronti a fare quadrato per riportare il confronto in parità, così da giocarsi il tutto per tutto nella bella di nuovo tra le mura amiche (sabato 30, a Mompiano, l’eventuale gara 3), e questo anche dovendo fare i conti con l’assenza di Tononi, squalificato per una giornata in seguito al cartellino rosso (linguaggio scorretto) rimediato sabato scorso (per Gianazza – cartellino rosso per scorrettezze – solo un’ammonizione).

 

«Sabato scorso – questa l’analisi di coach Sussarello -, abbiamo sbagliato l’approccio alla partita, con troppa superficialità e imprecisione nelle conclusioni a rete, e questo ha reso vano il volume di gioco che, nonostante la performance sotto tono, è stato notevole. Domani abbiamo l’occasione di far vedere qual è la vera pasta della squadra, evitando gli errori di gara 1 e facendo un’ulteriore passo di crescita. Riguardo le espulsioni definitive di Tononi e Gianazza, a fine partita, ho chiesto spiegazioni agli arbitri senza ottenere risposte: forse la cosa non è stata chiara neppure a loro. Comunque, i ragazzi sono stati ingenui, se si vuole migliorare occorre saper reagire in modo adeguato al gioco pesante e alle provocazioni e, domani, vedremo di dare concretezza a queste premesse; poi, sarà il campo a dare risposte».

Nessun commento

Scrivi un commento