Su

Warning: A non-numeric value encountered in /var/www/vhosts/bresciawaterpolo.it/httpdocs/wp-content/themes/bswp/framework/modules/title/title-functions.php on line 417

“Con Lavagna daremo il massimo: il nostro è un progetto di qualità”

Avanti tutta nella corsa per la salvezza: è questo l’unico pensiero che muove il Brescia Waterpolo alla vigilia del match con il Lavagna 90, valido per la sedicesima giornata di A2 maschile e in programma sabato, alle 16, alla piscina di Mompiano. Dopo il Camogli, per i ragazzi di Aldo Sussarello, un altro avversario d’alta classifica per un’ennesima sfida che si annuncia complicata: con trenta punti all’attivo, Lavagna è quarto in classifica, a sei lunghezze di distanza dalla seconda forza, il Camogli, e a tre dalla terza, l’Ancona, e quindi in piena lotta per i playoff.

 

Dal canto suo, il Bs Wp è determinato a far valere il fattore campo per rilanciare, con tutte le forze, l’obiettivo della conservazione della categoria; gli ultimi due passi falsi sono costati il ritorno sul fondo della graduatoria (insieme al Sori), ma la salvezza diretta è solo a tre lunghezze di distanza e tutto il giovane gruppo biancazzurro è pronto a dare il massimo anche sull’onda delle convocazioni nella nazionale Under 17 di Alessandro Balzarini, Tommaso Gianazza e Mario Garozzo (dal 15 al 20 aprile, gli azzurrini di Nando Pesci saranno impegnati in un common training coi pari età della Serbia).

 

«Dopodomani saremo quasi al completo – dice il tecnico Sussarello -, con Pietta al rientro dalla squalifica, mentre Balzarini sarà ancora fuori. Le tre chiamate in nazionale sottolineano la qualità del nostro progetto di crescita dei ragazzi: giocare in A2 con una rosa dall’età media bassa è, sì, difficile, ma le soddisfazioni arrivano e ne siamo orgogliosi. L’obiettivo di fondo è senz’altro quello di far maturare al meglio i giovani, ma ora vogliamo tenerci stretta la categoria e lotteremo fino alla fine per salvarci».

Nessun commento

Sorry, the comment form is closed at this time.