Su

A Sori per rialzare subito la testa

Reagire con decisione per tornare subito ad esprimersi secondo il proprio potenziale: dopo il passo falso interno contro lo Sturla, sono queste le intenzioni del Brescia Waterpolo chiamato ad affrontare la trasferta di Sori per la terza giornata del campionato di A2 maschile. Domani, alle 15, la squadra di Aldo Sussarello sarà ospite della Rari Nantes biancogranata, e l’obiettivo è fare in modo che la prestazione della settimana passata, rimanga un episodio isolato: nel turno precedente, Zugni e compagni hanno affrontato l’impegno senza il giusto atteggiamento mentale e questo ha compromesso il rendimento, per quanto riguarda il collettivo e anche a livello individuale.

 

Per domani, il Brescia Waterpolo farà di tutto per recuperare appieno le principali caratteristiche del proprio gioco, ovvero grinta e intensità del ritmo, tutto questo prima ancora di pensare al risultato. Fare bene in casa dei genovesi non sarà semplice: oltre ad avere un organico di qualità, Sori non ha ancora fatto punti e, di certo, darà il massimo per far valere il fattore campo.

 

«Ci aspetta una trasferta difficile – dichiara coach Sussarello -, per tradizione, la piscina di Sori è un campo ostico. In più, la preparazione del match è stata condizionata da alcune assenze di rilievo. Comunque sia, ripartiamo dagli errori commessi con lo Sturla: su trenta tiri effettuati, abbiamo realizzato sette gol, una percentuale che rispecchia un approccio mentale non adeguato. Domani, fin dalla prima azione, la determinazione dovrà essere ben diversa: le partite si possono anche perdere ma non nel modo in cui ci è capitato sabato scorso. A livello di spirito agonistico, non possiamo, e non dobbiamo, regalare niente a nessuno e domani voglio vedere una squadra combattiva e concentrata al 110 per cento».

Nessun commento

Scrivi un commento