Su

Settore Giovanile: il punto del lunedì sulle gare del weekend

Tre su tre! E’ un fine settimana da bottino pieno quello del Settore Giovanile di Brescia Waterpolo, visti i successi di Under 15, Under 17 Regionale e Under 17 Nazionale. Andiamo a scoprire nel dettaglio i risultati dei nostri giovani campioni!

 

Sabato in vasca nella Piscina Lamarmora la Under 15, contro il fanalino di coda Como Nuoto: un match senza storia, che ha visto i ragazzi di coach Oliva trionfare 15-1!

 

Domenica le altre due gare, con vittorie davvero belle e importanti. Potremmo definire epica quella dell’Under 17 Regionale, che con soli nove effettivi ha espugnato la Piscina Comunale di Como con il punteggio di 8-7! “In mattinata diversi ragazzi hanno lamentato piccoli malanni – il commento di Oliva -, ma nonostante i ranghi ridotti, grazie a una partita di grande sacrificio e abnegazione, siamo riusciti a portare a casa un altro successo davvero prezioso, dopo quello di mercoledì scorso nel derby contro AN Brescia”.

 

Chiudeva l’Under 17 Nazionale, chiamata al riscatto dopo il ko contro Bogliasco! Missione compiuta, con i nostri vittoriosi alla Piscina di Mompiano contro Quinto, con il punteggio di 13-10. “Grande partenza dei ragazzi – continua Oliva – che chiudevano il primo tempo sul 5-1. Poi il match faceva registrare i tentativi ospiti di rientrare in gara: noi perdevamo un po’ di lucidità in attacco, ma nonostante tutto riuscivamo a mantenere qualche gol di vantaggio ed eravamo bravi a gestirli fino alla fine. Dopo Bogliasco, era importante avere un approccio corretto e prendere consapevolezze dei nostri mezzi”.

 

Un weekend importante per tutto il Settore Giovanile. “Sì, questo fine settimana ci ha regalato delle belle soddisfazioni – conclude Oliva -: ci sono state prestazioni importanti di alcuni singoli in fatto di segnature, ma questo è stato possibile grazie al gran lavoro di squadra. Siamo sulla strada giusta e io e Aldo Sussarello siamo molto soddisfatti di questo atteggiamento. I ragazzi stanno maturando esperienze importanti e la loro crescita è evidente”.

 

Davide Antonioli

Nessun commento

Scrivi un commento