Su

Le trasferte restano un tabù: Brescia ko a Cagliari 12-7

Continua la caccia ai primi punti conquistati in trasferta per Brescia Waterpolo. I nostri ragazzi, purtroppo, tornano a casa a mani vuote anche dal Centro Nuoto di Quartu Sant’Elena, dove la Promogest Cagliari si impone con il punteggio di 12-7. Un match deciso nei primi 16 minuti, che si concludevano con i padroni di casa saldamente in controllo (7-1). Nel terzo e quarto periodo, i nostri ragazzi mettevano in vasca tutto quello che avevano e riuscivano ad accorciare le distanze: sicuramente un buon segnale in vista della prossima, importantissima sfida casalinga di sabato prossimo contro Sori.

 

Dopo un avvio senza reti, Russo al 4′ portava in vantaggio i suoi, con la pronta replica di Fabio Pederzoli per Brescia, mentre i gol di Cambiaso regalavano alla Promogest il 3-1 con cui si chiudeva la prima frazione. Nella seconda i padroni di casa prendevano il largo: Russo, Pagliara, Vuleta e Cambiaso lanciavano Cagliari sul 7-1, con Brescia a secco di reti.

 

Dopo il cambio di vasca, la doppietta di Vuleta scavava il solco definitivo tra le due squadre, prima del botta e risposta tra Tortelli e Russo e tra Maitini e il solito Vuleta (11-3). Che trovava la via del gol anche in apertura di ultimo periodo, con i gol di capitan Zugni, Maitini e la doppietta del giovane Tommaso Gianazza che rendevano un briciolo meno amaro l’esito della trasferta cagliaritana.

 

 

Promogest Cagliari 12

Brescia Waterpolo 7

 

Promogest: Cavo, Coluccia, Licata, Mugnaini, Cannas, Pellerano, Pagliara (1), Vuleta (5), Deidda, Cambiaso (3), Calli, Russo (3), Postiglione. All. Pettinau

 

Brescia Waterpolo: Voltolini, Laurini, Zugni (1), Tononi, Maitini (2), Vannini, Tortelli (1), Filippini, Gianazza (2), Pederzoli (1), Dalla Bona, Zanetti, Berizzi. All. Sussarello

 

Arbitri: Riccitelli e Robert Vittory

 

Parziali: 3-1; 4-0 (7-1); 4-2 (11-3); 1-4

 

Note: Spettatori 50 circa. Superiorità numeriche Promogest 3/7, Waterpolo Brescia 5/9. Espulso per limite di falli Tortelli (BR) nel terzo tempo e Maitini nel quarto tempo.
Davide Antonioli

Nessun commento

Scrivi un commento