Su

E avanti tutta: Brescia supera Varese con il punteggio di 14 a 9

Contro un avversario davvero ostico, il Brescia Waterpolo soffre, stringe i denti e, alla fine, centra il decimo successo in altrettanti turni di campionato: a Mompiano, la squadra di Aldo Sussarello – priva di due pedine di rilievo come Tononi (in gita scolastica) e Pietta (bloccato da impegni di lavoro) – supera il Varese Olona Nuoto per 14 a 9, continuando il cammino, a punteggio pieno, in testa alla classifica del girone 2 di serie B. Contro un Varese non solo battagliero, ma anche ben messo in acqua, Zugni e compagni faticano per quasi tre quarti di gara e la spuntano in virtù di una fiducia nei propri mezzi che rimane solida fino al suono dell’ultima sirena.

 

I biancazzurri subiscono il pressing difensivo degli ospiti e, ogni volta che provano ad allungare, il team di Cattino è puntuale nel rifarsi sotto; tutto questo, appunto, fino alla metà della penultima frazione, quando Ferreccio sigla il gol dell’8 pari. A quel punto, il sette bresciano, una volta di più, si dimostra solido continuando a macinare gioco senza calare il ritmo, ed è così che si concretizza il parziale di 4 a 0 (con le reti di Legrenzi, Zugni, Mario Garozzo e ancora Zugni) che decide la sfida. A dare un segno della tenuta mentale del Bs Wp, il dato relativo alle superiorità: 8 su 9 (a bilanciare, almeno in parte, i due rigori sprecati).

 

«Partiti con due assenze importanti – dichiara coach Sussarello -, per oltre metà gara, abbiamo pagato una serie di errori piuttosto lunga, prendendo gol che erano evitabili. Però siamo stati bravi a crederci sempre e chi ha sostituito Tononi e Pietta ha dato un contributo notevole; anche il secondo portiere, Matteo Gianazza, ha dato una grossa mano, e questi sono tutti segnali di un gruppo che è buono, un gruppo in cui tutti hanno importanza. Una menzione speciale va a Legrenzi che, nonostante un forte dolore alla gamba destra, non si è tirato indietro esprimendo una prestazione molto positiva. Detto di noi, senz’altro il Varese ha dimostrato di essere un team di livello, hanno difeso molto bene e direi che il punteggio finale è stato fin troppo rotondo».

 

Brescia Waterpolo  –  Varese Olona Nuoto  14 – 9

BRESCIA: Massenza, Laurini 2, Zugni 3, Legrenzi 1, M. Garozzo 3, Dalla Bona 1, Tortelli 1, G. Garozzo, Pietta, Zanetti, T. Gianazza 3, Sordillo, M. Gianazza. All. Sussarello

VARESE: Introzzi, Spoto 1, Colombo, A. Violini 1, Ferreccio 1, Soave, L. Violini 3, Di Gioia, Fidanza, Fedrigo, Marino 1, Birigozzi 1, Greco 1. All. Cattino

ARBITRO: Gorrino

NOTE. Parziali: 4-2, 3-4, 3-2, 4-1.

Usciti per limite di falli: nessuno. Brescia non sfrutta due rigori (uno parato, nel secondo tempo, e uno sulla traversa, nel terzo).

Spettatori circa 150.

Superiorità: Brescia 8/9 più due rigori, Varese 2/5.

Nessun commento

Scrivi un commento