Su

Brescia Waterpolo riprende le attività per la stagione 2018/2019

Con un notevole carico di motivazioni e con la sempre crescente voglia di fare bene, riprendono le attività del Brescia Waterpolo: dopo le più che meritate vacanze estive, la squadra del confermatissimo Aldo Sussarello ricomincerà ad allenarsi martedì sera, alla piscina Lamarmora. Con alle spalle l’eccellente stagione che ha portato la promozione in A2, in virtù di 22 vittorie su un totale di 23 incontri disputati (tra fase regolare e palyoff), il Bs Wp torna in acqua con rinnovato entusiasmo e perseguendo sempre l’obiettivo di offrire le migliori opportunità di crescita per il vivaio locale. In quest’ottica, il salto di categoria comporta uno scenario ben più competitivo, ma serviranno a dare più sostanza agli stimoli di tutto il gruppo.

 

Oltre a coach Sussarello, anche l’intero organico è stato confermato in blocco e questo a riprova della piena fiducia nel progetto di crescita del movimento pallanuotistico biancazzurro, avviato tre anni fa sotto l’egida dell’An Brescia; nella scorsa stagione, non solo è arrivata la promozione in serie A2, ma anche il secondo posto a livello nazionale della squadra U 20, seppure del gruppo B, risultati che danno il segno degli sforzi portati avanti per far crescere il settore giovanile, anche e soprattutto tramite il confronto con realtà più abituate a competizioni nazionali. Crescita che si è concretizzata pure con le convocazioni di alcuni atleti, per i collegiali delle nazionali giovanili.

 

«Facendo un passo indietro – dichiara il presidente, Gianluca Fiorese -, fondamentale, per la maturazione dei più giovani, è stato il contributo dei “veterani” Zugni, Tortelli, Legrenzi (strepitoso in gara 3 della finale playoff) e del rientrante Pietta, dopo un anno di inattività, che sono riusciti a coinvolgere, con il loro esempio in vasca, i più inesperti.

 

La nuova stagione riparte con delle fondamentali conferme per tutto l’ambiente, in primis quella dell’allenatore Aldo Sussarello, che porterà nuovi stimoli per raggiungere nuovi obiettivi, quella dei “veterani”, ma soprattutto viene mantenuta la missione di essere ancora base di lancio per gli atleti del vivaio. Non sarà facile perché il campionato di A2 presenta squadre esperte e ambiziose, mentre noi porteremo tanto entusiasmo e il lavoro di tutto il movimento giovanile bresciano che ci darà la carica giusta per affrontare questa nuova e difficile stagione. Ovviamente, a tal proposito, basilare è la collaborazione con l’An che, con il suo staff e i suoi campioni, rappresenta un riferimento imprescindibile. In tutto questo, però, non va dimenticata la vicinanza dei genitori dei ragazzi, dei gestori degli impianti che ci permettono di allenarci al meglio, e degli sponsor che, con il loro aiuto, contribuiscono a rendere l’ambiente più sereno».

Nessun commento

Scrivi un commento