Su

Brescia Waterpolo: test importanti per Under 15 e Under 17

Vacanze solo dai banchi di scuola per i gli atleti del settore giovanile di Brescia Waterpolo. Nei prossimi giorni, infatti, approfittando del tradizionale Ponte del 1° novembre, i ragazzi dell’Under 15 e dell’Under 17, scenderanno in vasca per alcuni test in preparazione al campionato. Ne abbiamo parlato con Enrico Oliva, Responsabile Tecnico del Settore Giovanile di Brescia Waterpolo-AN Brescia.

 

“Abbiamo pensato in questa fase della preparazione fosse importante per i ragazzi confrontarsi con alcune delle squadre che tradizionalmente sono protagoniste della scena giovanile nazionale. Ecco perché i nostri Under 17 saranno in vasca domenica 30 e lunedì 31 ottobre per due amichevoli a Savona, una realtà di eccellenza che, non a caso, l’anno scorso è arrivata fino alla finale nazionale. I nostri Under 15, invece, riceveranno il Rari Nantes Bogliasco alla Piscina Lamarmora nella giornata di martedì 1 novembre: anche in questo caso sfideremo il top, se pensiamo che Bogliasco ha vinto praticamente la metà dei campionati giovanili tra maschile e femminile”.

 

Le realtà liguri rimangono un punto di riferimento importante per l’attività pallanuotistica giovanile e non solo. “Certo – ha aggiunto Oliva – e proprio per questo abbiamo deciso di confrontarci con loro: è scontrandoti con quelli bravi che capisci i tuoi limiti e ti accorgi se sei davvero competitivo come credi o devi migliorare in questo o quel fondamentale. Le realtà che affronteremo in questi test sono Società molto organizzate, che ogni anno raggiungono risultati importanti. Ma mi sento di poter dire che anche il lavoro di AN Brescia – Brescia Waterpolo è sotto gli occhi di tutti e ce ne accorgiamo quando veniamo contattati dalle altre squadre per partecipare a Tornei e amichevoli. Sappiamo che la strada è lunga per far crescere questi ragazzi, ma crediamo che con il lavoro ad hoc che abbiamo pensato per loro si possano ottenere anche quest’anno risultati in linea con le aspettative”.

 

Davide Antonioli

Nessun commento

Scrivi un commento